Premio nazionale “La Città dei Cittadini”

Resi noti i vincitori del bando nazionale “La Città dei Cittadini” che ha ricevuto la Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica IL PREMIO SULLA CITTADINANZA ATTIVA INCORONA I GIOVANI
Dall’Alto Adige alla Locride premiata la creatività degli under 30 a servizio del Bene Comune. Sarà consegnato anche il riconoscimento “La città dei cittadini/Avviso Pubblico Award” per la promozione della cultura della legalità.

Sono i giovani, dal Nord al Sud della Penisola, i protagonisti indiscussi della 3° edizione del Premio Nazionale “La Città dei Cittadini”. Sono i giovani che la Provincia Autonoma di Bolzano, vincitrice nella sezione Pubbliche Amministrazioni, ha coinvolto nel progetto LiberaMente per conoscere le loro idee sullo sviluppo locale. Sono i giovani dell’associazione Centotrecento, vincitrice nella sezione Associazioni, che hanno dato vita al progetto Luoghi di Sosta Pedonale per la costituzione di un sistema di micro-piazze permanenti per le strade di Bologna. Sono i giovanissimi (il più grande ha 23 anni) che hanno vinto nella sezione Media per aver ideato il social network Uribu - Denuncia e Conquista, piattaforma web per segnalare disservizi e condividerli. Sono i giovani della Cooperativa Sociale G.O.A.L. di Locri a cui è andata la Menzione Speciale per il loro impegno nell’antimafia attiva con progetti per gli studenti.

Quest’anno il Premio Nazionale, che ha come Presidente Onorario della giuria il prof. Romano Prodi, ha dunque valorizzato nelle varie sezioni (Pubbliche Amministrazioni, Associazioni, Media) la creatività di tanti giovani che hanno partecipato a iniziative o hanno ideato progetti per la promozione della cultura della cittadinanza attiva.

Novità di questa edizione è inoltre il riconoscimento speciale promosso con Avviso Pubblico- Enti Locali e Regioni per la formazione civile contro le mafie. Anche per questa sezione il primo classificato, “I sogni diventano legalità” del Comune di Giovinazzo (Ba), è un progetto che ha coinvolto i giovani, facendoli riflettere sulla legalità col linguaggio teatrale.

Il Premio “La Città dei Cittadini” è promosso dal laboratorio nazionale “La città dei cittadini” (www.lacittadeicittadini.org) ideato nel 2005 dall’Istituzione “Casalecchio delle Culture” con la collaborazione di accademici di vari atenei italiani, di giornalisti delle principali testate nazionali, di cittadini attivi e di associazioni (come l'Associazione Italiana della Comunicazione Pubblica e Istituzionale e Avviso Pubblico). E’ un laboratorio che in questi anni si è affermato come centro di ricerca e sperimentazione a livello nazionale sulla tematica della promozione della cultura della cittadinanza democratica tanto da ottenere nel 2008-2010 l’Adesione del Presidente della Repubblica, mentre quest’anno gli è stata conferita la Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica.

LA PREMIAZIONE
Il 30 marzo presso il Teatro Comunale “A. Testoni” di Casalecchio di Reno (BO) si terrà, alla presenza del Presidente di “Casalecchio delle Culture” l’assessore Paola Parenti, la cerimonia di premiazione che sarà inserita all’interno di una più ampia iniziativa rivolta alle scuole superiori del territorio sulla tematica “Legalità e nuovi media”. Vi parteciperanno Andrea Campinoti (Presidente dell’Associazione “Avviso Pubblico-Enti Locali e Regioni per la formazione civile contro le mafie”), Santo Della Volpe (giornalista di Rai 3 e direttore di “Libera Informazione”), Federico Lacche (fondatore della web radio Libera “voci contro le mafie”).

Sul sito www.lacittadeicittadini.org è possibile prendere visione di tutte le buone prassi inviate alla giuria e rendersi così conto del grande respiro nazionale del Premio che ha ricevuto i seguenti patrocini: Anno Europeo del Volontariato 2011, Regione Emilia-Romagna, Provincia di Bologna, Università di Bologna, Ordine dei Giornalisti dell’Emilia Romagna e Federazione Nazionale Stampa Italiana.

MAGGIORI INFORMAZIONI SONO DISPONIBILI SUL SITO WWW.LACITTADEICITTADINI.ORG

Data di creazione della pagina: 2012-03-13 11:13:25
Data di modifica della pagina: 13-03-2012