Mobilità sostenibile

  • "Allacciali alla vita"

  • 2007

  • Seminari sulla sicurezza del bambino in auto Ciclo di incontri organizzato dal Piano per la Salute "sicurezza stradale" della Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria del Cesenate e dallo Sportello Unico per l'edilizia dei Comuni del Cesenate Obiettivi Aumentare le conoscenze del personale sanitario e degli insegnanti che si occupano della cura dei neonati e dei bambini, su strumenti, metodologie ed esperienze disponibili per incrementare l'uso dei seggiolini di sicurezza per automobili. Soggetti coinvolti Personale sanitario di consultori e ospedale, insegnanti di asili nido e scuole materne interessati all'obiettivo. Agenti della Polizia Municipale coinvolti nel progetto. Sede dei seminari Centro Culturale F. Fellini Corso Mazzini, 73 Gambettola Direttore del corso: Luigi Salizzato Direttore Dipartimento Sanit� Pubblica - AUSL Cesena Segreteria organizzativa: Emanuela Baldassarri Unit� Operativa Epidemiologia e Comunicazione DSP - Ausl Cesena Tel. 0547.352023 - Fax 0547.304719 emanuela.baldassarri@ausl-cesena.emr.it psicologia@ausl-cesena.emr.it

  • Area

    mobilita` sostenibile

  • allacciati_alla_vita.pdf  
  • Mobilità 018. La qualità della vita a Bologna. Strumenti per progettare una città a misura di bambino e di comunità

  • Comune di Bologna, Assessorato alla Mobilità; Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna 2007

  • Il progetto, calibrato sui temi della mobilità scolastica e del trasporto pubblico, muove dalla consapevolezza che la mobilità è un tema nodale di ogni realtà urbana e strettamente collegato a molti aspetti che riguardano la "qualità della vita" degli abitanti. Il progetto si prefigge di fornire un contributo alla "lettura qualitativa" della città – e che ne rappresenti la complessità ambientale e sociale- che sia di sostegno al governo locale, per dialogare con i cittadini, per comprendere come orientarli verso comportamenti responsabili e coinvolgerli in esperienze partecipate alla ricerca di soluzioni di problemi che richiedono e presuppongono la condivisione e la cooperazione di tutti. Il percorso di lavoro è stato realizzato con una metodologia multidisciplinare ed intersettoriale che ha coinvolto gli Assessorati del Comune di Bologna alla Mobilità e Lavori Pubblici, Scuola Formazione e Politiche delle Differenze, Salute e Comunicazione, Ambiente e Protezione Civile e l’Ufficio Scolastico Regionale. Per realizzare l’indagine sono state coinvolte 60 istituzioni scolastiche (nidi, scuole d’infanzia, scuole primarie, alcune scuole secondarie di primo e secondo grado), 1000 famiglie bolognesi e i Quartieri della città. Le indagini condotte ai nidi, alle scuole di’infanzia e alle scuole primarie sono state realizzate tramite la somministrazione di un questionario destinato alle famiglie. Le indagini condotte presso le scuole secondarie di primo e secondo grado sono state realizzate attraverso la somministrazione di due diversi questionari destinati ai soli alunni. Il Consiglio dei Ragazzi del Quartiere San Vitale e la classe III B dell’Istituto Aldrovandi–Rubbiani, indirizzo grafico pubblicitario, sono stati coinvolti attivamente nella ricerca, attraverso la realizzazione di incontri e focus group necessari alla riflessione, la discussione, l’individuazione dei tematiche e degli strumenti necessari ad indagare le scelte di mobilità dei ragazzi bolognesi. Il progetto si è concluso con un convegno di presentazione tenutosi il 30 giugno 2008, presso la Sala Silentium del Quartiere San Vitale di Bologna, appuntamento che ha visto il patrocinio del Comune di Bologna, del Quartiere San Vitale e dell'Ufficio Scolastico Regionale.

  • Area

    mobilita` sostenibile

 

Data di creazione della pagina: 2011-05-04 10:36:22
Data di modifica della pagina: 01-06-2011