Interventi e articoli

Povertà familiare, welfare locale

Povertà familiare, welfare locale, abitare sociale e integrazione dei rom sono i temi dei quattro Quaderni del Welfare realizzati da Cittalia nell’ambito del progetto “Strategie locali di lotta alla povertà: città a confronto”, realizzato in collaborazione con il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali in occasione dell’Anno Europeo di lotta alla povertà e all’esclusione sociale. Rivolti ai responsabili delle politiche sociali delle città per condividere i problemi aperti e tracciare nuove strategie di intervento, i quaderni chiudono l’esperienza dei seminari svolti a Roma nel corso del 2010 con l’obiettivo di rilanciare il dibattito sui temi più attuali affrontati dagli operatori del welfare locale.

Comuni protagonisti nella lotta alla povertà delle famiglie

Il sostegno alla famiglia diventa sempre di più un compito dei Comuni. Solo nel 2009 si è registrato un aumento del 20% delle domande di sostegno presentate nei comuni capoluoghi di provincia ma le strategie di intervento sono riuscite anche ad attivare meccanismi di coinvolgimento attivo dei nuclei familiari. Oltre alle tradizionali politiche di sostegno economico, numerosi comuni si sono concentrati su politiche di rafforzamento delle capacità familiari o realizzando interventi di riqualificazione urbana che hanno sensibilmente migliorato i contesti di vita delle famiglie più disagiate con la creazione di spazi riservati alle famiglie o attrezzati per la prima infanzia.

L’entrata in funzione di specifici osservatori o agenzie comunali ha contribuito alla realizzazione di azioni di sistema, come i piani di zona o altre esperienze di programmazione partecipata.

Sul fronte della fornitura dei servizi sociali si riscontrano però ancora forti differenze tra il nord e il sud del paese. Mentre asili nido e servizi di assistenza all’infanzia sono generalmente ancora poco diffusi ma concentrati soprattutto al nord, la spesa sociale è aumentata in quasi tutto il paese anche se resta forte la disparità nella fornitura di servizi per categorie a rischio come gli anziani o per l’assistenza domiciliare integrata che si punta ad aumentare nel Mezzogiorno con duplice finalità: aumentare la percentuale di anziani beneficiari dell’assistenza e incrementare la partecipazione femminile al mercato del lavoro.

Nonostante un quadro in chiaroscuro, proprio nel meridione si concentrano molti dei progetti di sostegno alle famiglie più interessanti, come quelli realizzati da Caltagirone e Napoli in favore delle famiglie più disagiate. La prevenzione del disagio familiare e la collaborazione tra famiglie e istituzioni sono i punti su cui si sono concentrati rispettivamente Pesaro e Parma mentre a Capannori sono stati lanciati interventi di accompagnamento psico-pedagogico basati sull’esigenze delle famiglie coinvolte.

da Cittalia - Centro ricerche delle città e dei Comuni italiani

www.cittalia.it

 

Data di creazione della pagina: 2011-05-11 11:58:35
Data di modifica della pagina: 28-09-2011