La progettazione partecipata dei paesaggi dell'Alta Valmarecchia

Novafeltria, 15 giugno 2011- Aula magna dell’Istituto Luigi Einaudi

Partecipazione della comunità, pianificazione e paesaggio sono le tre parole chiave che identificano questo progetto che costituisce un’esperienza voluta dalla Regione Emilia-Romagna per affinare alcune metodologie partecipative in questo specifico ambito, sperimentandole su di un contesto territoriale che, essendo da poco entrato nella regione, deve rivedere i propri strumenti pianificatorii provinciali, sovracomunali e comunali. La progettazione partecipata del paesaggio, inteso secondo la sua più moderna accezione come “ambiente di vita”, viene essere assunta come invariante territoriale nella stesura dei piani urbanistici e negli interventi sul territorio. I laboratori di progettazione partecipata con i bambini e ragazzi escono dal loro ambito scolastico per “contaminare” l’intera comunità, per informare e coinvolgere i residenti in azioni basate sulla volontà di diffondere la cultura del paesaggio, inteso come valore culturale ed economico che migliora la qualità della vita. I laboratori mirano a coinvolgere i cittadini nello scoprire e nell’identificarne le potenzialità da valorizzare e tutelare, e le criticità da circoscrivere, individuando, al contempo, le strategie concrete per iniziare o intensificare la gestione partecipata.

Questa giornata di studio conclude la prima fase di lavoro in cui i bambini, ragazzi e docenti presentano le proprie esperienze alla comunità per un momento di riflessione. All’interno dell’Auditorium sono esposti gli elaborati dei gruppi scolastici che hanno partecipato alla ricerca-azione partecipata sui Paesaggi partecipati dell’Alta Valmarecchia.

programma 15 giugno.pdf

Data di creazione della pagina: 2011-06-13 12:20:40
Data di modifica della pagina: 13-06-2011